deenit

Powered by Google Translate

Gestione del progetto - un tale teatro

Cosa ha a che fare il project management con il teatro.

Carsten Severin

Come capo del Project Management Office (PMO) presso KUMAVISION, è responsabile dell'implementazione del progetto ed è un Project Management Professional (PMP) ® certificato, Scrum Master e proprietario del prodotto.

La gestione del progetto è come un gioco in molti modi. C'è una sceneggiatura, ruoli e una struttura - nudi e scene, se vuoi. Mentre la gestione classica del progetto attribuisce grande importanza a un regista potente e un'alta fedeltà allo schermo, i metodi agili come Scrum sono più simili al teatro di improvvisazione, in cui sono definiti il ​​quadro e le regole del gioco, ma il gioco è entro questi limiti in base al desiderio e alla gioia degli attori e nell'interazione può svilupparsi con il pubblico.

 

Il pubblico

Nel teatro dell'improvvisazione, il pubblico svolge letteralmente un ruolo importante. Non si siede passivamente nell'auditorium, può essere cosparso e alla fine giudica se è piaciuto l'intero brano, ma assume una parte attiva. Gli attori lo coinvolgono nell'esecuzione e la reazione del pubblico ha un'influenza decisiva sullo sviluppo del Pezzo. Nella gestione agile del progetto, il cliente è il pubblico. Alla Scrum, non viene solo chiesto all'inizio cosa vuole e alla fine se gli piace il risultato. Piuttosto, è a bordo per l'intero progetto e, attraverso la sua reazione, aiuta a guidare il corso del progetto.

 

Il copione

Lo script in Scrum viene definito "Product Backlog". Ma - come al solito nel teatro dell'improvvisazione - non contiene un programma esatto e non è fissato in dettaglio all'inizio. Piuttosto, è un elenco dinamico che cambia man mano che il progetto avanza. Elenca quali proprietà o funzioni dovrebbe avere il prodotto, quali requisiti deve soddisfare o quali miglioramenti sono desiderati. Nel corso del progetto, il Product Backlog viene continuamente adattato alle nuove conoscenze. O nell'analogia teatrale: la sceneggiatura cambia il modo in cui gli attori sviluppano la rappresentazione e il modo in cui il pubblico reagisce.

 

Il direttore

C'è anche un regista nel teatro di improvvisazione. Tuttavia, non ha il compito di determinare in dettaglio il corso del pezzo e di provare con i suoi attori fino a quando tutto è a posto. Piuttosto, è il collegamento tra la sceneggiatura, il pubblico e gli attori e specifica i compiti e gli argomenti che dovrebbero essere implementati sul palco. In Scrum, il regista si chiama Product Owner. Come la sua controparte in teatro, è assolutamente una persona sola. È responsabile del risultato e, in qualità di rappresentante del cliente, determina quali requisiti per il prodotto hanno la priorità. Garantisce inoltre che tutti i requisiti per il team di attuazione siano formulati in modo chiaro e comprensibile.

 

Il ruolo principale

Non esiste un ruolo da protagonista classico nel teatro di improvvisazione. Ma c'è un attore che è il primo punto di contatto per il regista e che trascina la compagnia. Quindi è più un capitano di squadra che un classico eroe. In Scrum questa funzione è chiamata "Scrum Master". Come nel teatro dell'improvvisazione, non ha parte autoritaria, in particolare non ha autorità decisionale sul modo in cui la squadra svolge il suo compito. Piuttosto, è un fornitore di servizi e un assistente per il team di implementazione. Modera le riunioni, aiuta il team a organizzarsi in modo ottimale e rimuove gli ostacoli. Fornisce inoltre consulenza al proprietario del prodotto sulla manutenzione del portafoglio ordini del prodotto.

 

Gli attori

Gli attori sono il pilastro di ogni opera teatrale. Nel teatro dell'improvvisazione, tuttavia, il loro compito va oltre la semplice recitazione. Portano le loro idee e influenzano il corso del pezzo. Quindi sei un attore, uno sceneggiatore, assumi anche alcuni dei compiti del regista e segui da vicino il gioco dei tuoi colleghi per poter reagire. Godono di un alto grado di autonomia. Il team di sviluppo di Scrum lavora anche in modo molto indipendente e svolge una gamma altrettanto ampia di compiti. Decide quali compiti vengono presi in carico in una sezione di lavoro e redige un piano di lavoro corrispondente. Si organizza e presenta un sottoprodotto funzionale alla fine di una sezione di lavoro. Inoltre, i progressi realizzati vengono valutati insieme. Come gli attori, i membri del team di Scrum sono completamente uguali.

 

Il contorno

Neanche tutto è gratuito nel teatro dell'improvvisazione. Andare sul palco e suonare qualsiasi cosa raramente funzionerebbe. Questo è il motivo per cui esiste una struttura fissa, una struttura all'interno della quale avviene l'improvvisazione. Innanzitutto, devono essere determinati i dati chiave di base come posizione e ora. Il contenuto è anche concordato su un framework in cui il pezzo viene riprodotto. Il più delle volte, agli attori vengono assegnati compiti che poi completano.

Il processo è simile con Scrum. All'inizio - proprio come con la gestione di progetti classici - c'è la base, l'analisi di ciò di cui il cliente ha bisogno. Il proprietario del prodotto definisce quindi le attività come rappresentante autorizzato del cliente, le priorità e le elenca di conseguenza nel portafoglio ordini del prodotto. Il team di sviluppo lavora quindi ai compiti in sezioni di lavoro brevi (iterazioni) definite con precisione, i cosiddetti sprint. In Sprint Planning, decide autonomamente quale dei compiti più importanti vuole affrontare e crea il proprio script per questa fase, lo Sprint Backlog. Il team di sviluppo si riunisce ogni giorno in una breve riunione (mischia giornaliera). Lì valuta il successo delle ultime 24 ore e pianifica il lavoro delle prossime 24 ore. Al termine dello sprint, il team di sviluppo presenta il risultato finale (incremento del prodotto) al proprietario del prodotto e agli altri partecipanti al progetto (revisione dello sprint). Il feedback di questa idea è incorporato nel backlog del prodotto dal proprietario del prodotto, modificando così il contenuto degli sprint in arrivo. Il team Scrum completo si riunisce infine per valutare il corso dello sprint precedente e, se necessario, ottimizzare i processi. Quindi inizia la pianificazione dello sprint successivo.

 

Classico o agile - che è meglio adesso?

La questione se la gestione di progetti classici o la gestione di progetti agili sia migliore è altrettanto efficace della domanda se Gousthe's Faust o lo sport teatrale siano migliori. Entrambi sono teatro - ma con regole fondamentalmente diverse e quindi paragonabili solo in misura limitata. Ma gli approcci di gestione dei progetti classici e agili hanno ciascuno i propri punti di forza e di debolezza e sono quindi più adatti per un progetto e meno per l'altro. Presenteremo un confronto tra i due approcci nel prossimo articolo della serie.

 

 

Altri articoli della serie di blog "Agile Projects"

Articolo del blog AgileProjects Scrum

Gestione del progetto: una storia di successo

 

Articolo del blog AgileProjects Scrum

Scrum vs. classico: una gara, due vincitori

 

Articolo del blog Progetti agili: approccio ibrido

Scrum e classic: il meglio dei due mondi

deenit