Iniziativa del codice universale di Microsoft

Martin Schlaman

Martin Schlaman

Responsabile dello sviluppo del prodotto e membro del consiglio di amministrazione di KUMAVISION

Anche se la maggior parte dei sistemi ERP nelle aziende di medie dimensioni è ancora gestita localmente, il Cloud Sempre più importante. Nell'attuale studio IDG Research “Cloud-ERP 2021" ha l'argomento Cloud-L'ERP è ora una priorità alta o molto alta per quasi il 60% degli intervistati.

Microsoft ha tenuto conto di questo megatrend con la sua strategia di prodotto per molti anni. Con l'Universal Code Initiative, Microsoft supporta le aziende nella trasformazione al Cloud. Perché in futuro, le soluzioni ERP di Microsoft dovrebbero essere progettate in modo tale da poter essere utilizzate sia nel Cloud (SaaS), in ambienti ospitati (PaaS) e localmente (on premise). Ciò offre alle aziende sicurezza futura per i loro investimenti e flessibilità nella scelta del modello di operatore.

A colpo d'occhio: cosa cambierà in futuro?

  • Costi di licenza aggiuntivi per il sistema ERP sono dovuti se i partner di implementazione non rispettano le specifiche dell'Universal Code Initiative
  • Dal 2023 saranno sanzionati i singoli adeguamenti che intervengono nello standard Microsoft (Dynamics code based), così come dal 2024 le soluzioni ERP che non Cloud-sono capaci
  • Costi di licenza aggiuntivi sono dovuti indipendentemente dal modello di operatore selezionato
  • Sono interessate le aziende che concedono nuovamente la licenza di Business Central dopo il 1° aprile 2022 o passano a una versione corrente se sono presenti modifiche in queste soluzioni che non soddisfano queste specifiche Microsoft
  • I clienti esistenti che continuano a lavorare con la versione ERP che stanno attualmente utilizzando non devono sostenere costi aggiuntivi.
  • Sono ancora possibili adeguamenti individuali, tecnicamente implementati in modo diverso
  • KUMAVISION si basa sulle specifiche e sulla pianificazione di Microsoft
  • Le aziende che passano a una nuova versione del software del settore KUMAVISION non devono quindi temere costi di licenza aggiuntivi

Estensioni dei casi problematici

Sia privato Cloud, offerta SaaS, installazione locale o scenari ibridi: Microsoft Dynamics 365 Business Central, il successore di Dynamics NAV o Navision, supporta tutti i modelli di operatore. Il fulcro della questione se un sistema ERP Cloud-adatto sono le singole regolazioni ed estensioni in esso incorporate. In passato, si accedeva spesso al cuore del sistema, lo standard Microsoft, e la sua base di codice veniva modificata. Il noto risultato: ad ogni aggiornamento, queste regolazioni programmate individualmente dovevano essere apportate o riprogettate, il che richiedeva tempo e denaro.

Un codice per tutte le piattaforme

L'Universal Code Initiative di Microsoft si è posta l'obiettivo di evitare interferenze con lo standard Microsoft e di risolvere così le sfide sopra descritte fin dall'inizio. Le estensioni specifiche dell'azienda in Microsoft Dynamics devono essere implementate esclusivamente come estensioni in futuro. Si tratta di app che comunicano con Business Central tramite connettori predefiniti. Inoltre, ogni estensione dovrebbe in linea di principio Cloud-capable – anche se è (ancora) utilizzato in un'installazione locale.

In questo modo Microsoft garantisce che tutte le soluzioni ERP basate su Business Central possano essere utilizzate su tutte le piattaforme. Il passaggio al Cloud o l'implementazione di scenari ibridi sono così notevolmente semplificati. Le aziende che utilizzano Microsoft Dynamics non devono più impegnarsi in un modello di operatore, ma conservano sempre la libertà di scelta.

Carota e frusta

Tuttavia, Microsoft non si ferma alle raccomandazioni con l'Universal Code Initiative, ma esercita piuttosto una coercizione più o meno delicata sui partner di implementazione ERP e sui loro clienti. Aziende che hanno estensioni fatte al proprio software ERP che comportano interventi nello standard Microsoft e/o meno Cloud-capable deve essere del 2023 (interventi nella norma) o del 2024 (n Cloud-Possibilità) di concedere in licenza moduli aggiuntivi a pagamento. I canoni di licenza vengono addebitati annualmente per ciascun utente completo e aumentati gradualmente. Ad oggi, possono arrivare fino a 425 dollari USA per utente, Microsoft si riserva il diritto di apportare modifiche. Sono interessate tutte le società che rilasciano la licenza di Business Central dopo il 1° aprile 2022 o passano a una versione corrente di Business Central e la cui versione contiene estensioni non conformi corrispondenti. Per i clienti che hanno concesso in licenza Business Central prima di questa data, per il momento non cambierà nulla. Potrebbe quindi avere senso anticipare una licenza pianificata di Business Central.

Pronto quando vuoi

Sull'argomento Cloud KUMAVISION sta perseguendo la strategia di offrire ai clienti la massima libertà di scelta possibile. Perché ogni azienda stabilisce priorità diverse nella propria strategia di digitalizzazione e progetta la trasformazione in Cloud al tuo ritmo.

Pertanto, KUMAVISION supporta fin dall'inizio le nuove specifiche Microsoft per lo sviluppo e la personalizzazione del software ERP. La formazione continua e l'ulteriore istruzione sensibilizzano gli sviluppatori all'argomento. Fornendo le soluzioni del settore ERP come cosiddette app complete, che non richiedono alcun intervento nello standard Microsoft, i clienti ricevono la massima sicurezza per il futuro. Puoi decidere tu stesso quando e come utilizzare la tua soluzione ERP Cloud modifica, il software ERP supporta tutti i modelli di operatore. Anche con installazioni locali, la capacità di aggiornamento è notevolmente migliorata. I clienti possono importare gli aggiornamenti più facilmente rispetto a prima e quindi passare a una versione corrente senza grandi progetti di aggiornamento. Se Cloud o on-premise: le aziende sono in grado di reagire alle nuove sfide in qualsiasi momento con la tecnologia più recente e di utilizzare nuove funzionalità.

Tutte le soluzioni di settore ERP di KUMAVISION basate su Business Central soddisfano già i requisiti dell'Universal Code Initiative. Sono adatti sia per l'installazione locale che per il funzionamento in Cloud e non interferire con lo standard Microsoft. I clienti che hanno già acquistato la licenza per queste versioni non dovranno pagare alcun costo di licenza aggiuntivo. Ulteriori soluzioni di settore ERP di KUMAVISION create in futuro soddisferanno ovviamente anche i criteri dell'Universal Code Initiative. Poiché KUMAVISION si basa sul programma di Microsoft, i clienti che passano alla versione corrente non devono preoccuparsi di eventuali costi aggiuntivi.

I tuoi vantaggi con Universal Code a colpo d'occhio

  • Libera scelta del modello di operatore
  • Utilizzo di altre funzionalità disponibili solo in Cloud Sono disponibili
  • Aggiornamenti annuali o continui di Business Central possibili senza costi elevati
  • Niente più progetti di aggiornamento che richiedono tempo
  • Le personalizzazioni specifiche dell'azienda possono essere riprogettate per soddisfare i requisiti del codice universale

Cosa fare?

Le aziende che optano oggi per il nuovo software ERP basato su Business Central dovrebbero verificare attentamente se il loro partner di implementazione, come KUMAVISION, è conforme alle specifiche dell'Universal Code Initiative. Vale quanto segue: anche se il software ERP in futuro Cloud-sarà in grado, non c'è alcuna costrizione a Cloud. Nei progetti, indipendentemente dal modello di operatore, è necessario prestare attenzione a come vengono implementati gli adeguamenti specifici dell'azienda. Se non segui le linee guida di Microsoft, rischi costi di licenza aggiuntivi e ti sbarri tecnologicamente la strada verso il futuro. Hai a che fare con il tema dell'ERP e Cloud su Agenda? Stai pianificando un aggiornamento a Business Central? KUMAVISION sarà felice di consigliarti sul tuo individuo Cloude strategia di digitalizzazione.

Contatto